Gli articoli chiave per conoscere meglio il GDPR

Il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR) introdurrà nuove norme e articoli che tutti i soggetti implicati nella gestione dei dati online dovranno osservare.

Abbiamo deciso pertanto di fare una carrellata su quelli articoli che a nostro giudizio riteniamo più significativi e importanti.

Articolo 15: “Diritto di accesso dell’interessato”

L’utente ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la conferma che sia o meno in corso il trattamento di propri dati personali e in tal caso, di ottenerne l’accesso.

Articolo 17: “Diritto alla cancellazione («diritto all’oblio»)”

L’utente ha il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la cancellazione immediata e senza ritardi dei dati personali che lo riguardano e il titolare del trattamento ha l’obbligo di attuare nel più breve tempo possibile tale procedura.

Articolo 20: “Diritto alla portabilità dei dati”

I cittadini hanno il diritto di ricevere in un formato digitale e leggibile da dispositivo elettronico i propri dati personali forniti e hanno il diritto di trasmettere tali dati a un altro titolare del trattamento senza impedimento alcuno.

Articoli 25 e 32: ”Protezione dati fin dalla progettazione“

Richiedono che le aziende implementino la protezione dei dati fin dalla progettazione e che tali dai siano protetti secondo gli standard RGPD.

Articoli 33 e 34: “Notifica delle violazioni dei dati“

Notificare tutte le violazioni dei dati personali all’autorità di controllo e agli utenti interessati entro le 72 ore dall’avvenuta intrusione.

Articolo 35: “Valutazione d’impatto sulla protezione dei dati”

Richiede che le aziende effettuino una Valutazione d’impatto sulla protezione dei dati, quando un tipo di trattamento può presentare un rischio elevato per i diritti e le libertà delle persone fisiche. Il titolare del trattamento dovrà effettuare una valutazione dell’impatto sulle procedure che verranno implementate per la protezione dei dati personali.

Articolo 37: “Responsabile della protezione dei dati”

Richiede che alcune aziende (Pubblica Amministrazione) designino un responsabile della protezione dei dati (RPD).

La tua azienda è preparata per il GDPR?

Con la nuova normativa le novità sono numerose e le sanzioni ingenti. Perciò, formarsi ora è fondamentale per ridurre i problemi ed evitare pesanti sanzioni.

Con il nostro corso di formazione base GDPR potrai approfondire i fondamenti del nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (UE-RGPD) permetterà alla tua azienda di essere in regola per non dover incorrere nelle nuove sanzioni previste dal regolamento.

Scopri il nostro Corso di base certificato sul regolamento generale sulla protezione dei dati (UE-RGPD) ed esame>>

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.