GDPR: quanto costa alle PMI?

In vigore dal 25 maggio, il Regolamento Generale sulle Protezione dei dati personali (Regolamento UE 679/2016, anche conosciuto come GDPR o semplicemente Regolamento UE) ha portato un enorme cambiamento in materia di protezione e trattamento dei dati personali da parte delle aziende nell’UE.

Intorno ai 3,1 miliardi di euro

Secondo la Confartigianato (e riportato da Ansa.it), il costo stimato sostenuto dalle piccole e medie imprese italiane (PMI) per adeguarsi alla nuova normativa si aggira intorno ai 3,1 miliardi di euro. E a tale costo vanno aggiunte le eventuali multe che potrebbero mettere in ginocchio i piccoli e medi imprenditori in caso di violazione degli obblighi: fino al 4% del fatturato totale annuo dell’azienda o 20 milioni di euro, qualunque sia il valore più elevato fra i due.

Sebbene la norma sia già entrata in vigore, alcuni suoi elementi sono di difficile interpretazione, tanto da spingere la Confartigianato a chiedere alla Commissione speciale riunita di Camera e Senato di chiarire e coordinare gli obblighi per le imprese, di semplificare gli adempimenti e di sospendere per 6 mesi le sanzioni a carico degli imprenditori.

Scopri i fondamenti del RGPD

Se anche tu non hai ancora ben chiaro cosa sia il GDPR e come esso si applica nella tua azienda, scarica la nostra guida gratuita Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati dell’UE – Guida alla conformità per avere una panoramica dei principi fondamentali della nuova norma, le principali modifiche introdotte dal Regolamento ed il suo impatto sulla tua azienda.

Scarica GRATIS!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.