7 cose che devi sapere sul RGPD

Dal 25 maggio 2018 il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati dell’UE (RGPD UE) entrerà in vigore riorganizzando completamente la gestione dei dati (personali e non) per decine di migliaia di aziende UE ed extra europee.

Ecco i 7 punti fondamentali del nuovo RGPD da tenere in considerazione:

  1. Le aziende che infrangono il Regolamento possono essere multate fino al 4% del fatturato globale annuo o fino a 20 milioni di euro.
  2. Se la tua azienda non si trova nell’Unione Europea ma lavora con i suoi cittadini, dovrai comunque aderire al regolamento.
  3. Sarà necessario il consenso dei genitori per elaborare i dati dei minori di 16 anni.
  4. Sarà obbligatorio nominare un Responsabile della Protezione dei Dati (RPD), inclusi gli enti pubblici e le società che elaborano dati su larga scala.
  5. I responsabili del trattamento dovranno condurre una valutazione d’impatto sul trattamento dei dati in tutti gli ambiti in cui si presentino alti rischi di violazione della privacy.
  6. I responsabili del trattamento dovranno segnalare ogni violazione della normativa alle autorità competenti entro 72 ore.
  7. L’interessato ha il diritto alla cancellazione dei propri dati (“diritto all’oblio”)

Come prepararsi alla conformità del RGPD

Ti consigliamo di anticipare la scadenza del 25 maggio 2018 e di non sottovalutare il tempo che ci vorrà per adeguare l’odierna regolamentazione sulla protezione dei dati al nuovo RGPD.

Per avere una visione globale delle nuove norme, ti consigliamo la lettura della nostra: UE-RGPD: Guida Tascabile.

Il libro condensa le 261 pagine legali del RGPD in una pratica guida per aiutarti a capire meglio i requisiti richiesti dal nuovo regolamento. La guida è scritta in modo chiaro e non burocratico, per permettere a chiunque una rapida comprensione del contenuto.

Dopo aver acquisito le prime nozioni sulla normativa, ti consigliamo di frequentare un corso di Base e/o Professionale per approfondire tutti gli aspetti fondamentali del nuovo RGPD e poterlo implementare rapidamente all’interno della tua azienda.

In alcuni casi sarà necessario nominare un responsabile del trattamento dei dati che dovrà avere una formazione altamente professionale e possedere una “conoscenza specialistica della normativa e delle pratiche in materia di protezione dei dati” richiesti dal nuovo regolamento.

Sarà necessario inoltre produrre tutta la documentazione che attesti l’avvenuta implementazione del RGPD.

Il nostro Kit di documentazione per l’UE-RGPD ti fornirà l’elenco dei documenti necessari per adempiere pienamente al RGPD, tra cui quelli relativi alla politica di protezione dati, ai requisiti per il Responsabile della Protezione dei Dati, alle valutazioni d’impatto sulla privacy, alle procedure per una risposta adeguata in caso di incidenti e alla segnalazione di avvenuta violazione.

IT Governance è qui per aiutarti

IT Governance è il tuo consulente di fiducia che, con oltre 10 anni di attività nel settore della cyber security, ti aiuterà a districarti all’interno dei nuovi regolamenti UE, grazie ai suoi consulenti qualificati, ai corsi online e alle pratiche guide da scaricare.

Contattaci e inizia da oggi ad implementare il RGPD >>

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *